011-502852 info@ailtorino.it

Lettera della Presidente

Questa lettera della Presidente di AIL Torino Federica Galleano introduce il Bilancio Sociale dell’Associazione impegnata da molti anni nella lotta contro le Leucemie, Linfomi e il Mieloma. 

Gli ultimi anni trascorsi, sono particolarmente importante per AIL Torino, sono gli anni che hanno messo i pazienti e le loro famiglie al centro della nostra “mission” senza trascurare le tante attività legate alla ricerca, all’assistenza domiciliare, all’erogazione di borse di studio per ricercatori e specializzandi che con costanza e fatica portiamo avanti dal 1994.

Una tappa fondamentale è stata il 16 settembre 2015, quando abbiamo aperto Casa Ail.

Presidente AIL TorinoFin dal primo giorno abbiamo capito che le richieste sono tante e la voglia di ospitare ed accogliere il maggior numero di persone possibili è direttamente proporzionale alle necessità.

Migliorare la qualità di vita del malato e delle loro famiglie è uno degli obiettivi dell’AIL. Per questo motivo si lavora costantemente per cercare di creare strutture e servizi che vadano incontro alle necessità di chi soffre.

Il malato ematologico deve necessariamente sottoporsi a lunghe terapie che possono essere garantite soltanto da Centri di Ematologia altamente specializzati. Per il paziente che risiede lontano dal proprio Centro queste terapie comportano ulteriori periodi di ricovero, dopo il primo periodo di ospedalizzazione. L’evoluzione delle cure ha permesso, infatti, di anticipare la dimissione di tali pazienti per fare trascorrere loro, in una Casa AIL, il periodo critico del rischio di infezioni ed emorragie o per proseguire le terapie iniziate nel reparto di degenza.

Questa è una sfida davvero importante e che ci sta particolarmente a cuore, perché nasce dai bisogni dei tanti malati e famigliari incontrati in questi anni. Nonostante il periodo di crisi economica e di valori che tutti stiamo vivendo ormai da qualche anno, siamo riusciti a realizzare questo sogno ambizioso.

Ail Torino non riceve nessun finanziamento pubblico, certi del fatto che “Il poco di tanti può fare molto”continueremo ad impegnarci per realizzare grandi cose per poter essere sempre più vicini ai malati.

Un grazie di cuore, quindi a tutti quelli che con impegno, generosità ed entusiasmo ci accompagnano e ci sostengono: continuiamo a lavorare insieme, affinché la ricerca, il personale medico ed infermieristico, i malati e le loro famiglie possano essere certi che Ail Torino sarà sempre e sempre di più al loro fianco per percorrere insieme un cammino di speranza.

Federica Galleano
Presidente AIL Torino